Fino dagli esordi di ey de nèt – zeroteatro, il cibo ha svolto un ruolo centrale nel designare un ambiente rituale per le proprie performance. Questo ha significato da sempre una attenzione particolare per comprendere come il cibo potesse influire sulla stessa condizione del partecipante. Il cibo inoltre ha in alcuni spettacoli un posto di mediazione diretta con gli ospiti nella creazione dell’opera d’arte.




Per queste ragioni nel tempo si è sviluppata l’idea di creare un apposito dispositivo rituale nel quale per un gioco di rimandi si parla del senso del rituale in un rituale: il convivio.


http://www.zeroteatro.it/quadrumano/index.htm